Paolo Troubetzkoy

(Intra, 1866 – Suno, 1938)

Di padre russo e madre americana, si forma a Milano negli studi di Donato Barcaglia ed Ernesto Bazzaro. Nell’ambiente milanese risente dell’influsso della pittura scapigliata e del pittoricismo plastico di Giuseppe Grandi. Inizia a esporre alla mostra di Brera del 1886, quando è apprezzato da Vittore Grubicy che lo presenta a Giovanni Segantini. Partecipa alla prima Triennale di Brera del 1891 con due ritratti. Nel primo periodo milanese, fino al 1897, esegue ritratti dell’alta borghesia o dell’aristocrazia, ma anche opere di carattere monumentale. Si trasferisce poi in Russia, fino al 1905 e, dopo una breve parentesi parigina, è attivo in America fino al 1921.

Nella collezione
Busto di Segantini - Troubetzkoy