Serafino Macchiati

(Camerino, Macerata 1861 – Parigi 1916)

Dopo aver frequentato l’Accademia di Bologna, nel 1880 si trasferisce a Roma, dove si distingue come illustratore collaborando con la rivista “La Tribuna illustrata”. Su invito dell’editore Lemerre, nel 1898 si stabilisce a Parigi per illustrare i romanzi di Paul Bourget e alcuni importanti periodici. Vittore Grubicy, e probabilmente anche Giacomo Balla suo ospite a Fontenay nel 1900, lo spinge a riprendere la pittura divisionista, che poi sfrutta liberamente in impressioni di Parigi e dintorni. La sua attività pittorica viene riconosciuta solo dopo la mostra individuale alla Biennale veneziana del 1922.

Nella collezione
La charrue abandonnée - Macchiati
Frescura o Sotto il pergolato - Macchiati